Master in Governance e Audit dei Sistemi Informativi

Con il patrocinio del Ministro per la Pubblica Amministrazione e Semplificazione

PDFStampaE-mail

 

banner

Con il Patrocinio del Ministro per la Pubblica Amministrazione e Semplificazione

 

BANDO A.A. 2016/2017


 

Primo in Italia ad affrontare in modo organico e completo il tema della gestione delle risorse economiche, professionali e strategiche nel settore ICT per le Aziende e le Pubbliche Amministrazioni.

Il Master di II Livello in “Governance e Audit dei Sistemi Informativi” è stato progettato per essere uno strumento efficace per la formazione di giovani talenti e professionisti orientati a ricoprire ruoli di alta competenza nell’ambito delle Aziende e delle Pubbliche Amministrazioni. Il focus del Master è su due punti fondamentali: Governance e Audit
•    Governance: gestire rapporti (area umanistica), progetti (economico-gestionale), contratti (area giuridica) e sistemi (area Informatica) strategici per l’Azienda e la PA;
•   Audit: monitorare indicatori economici (ROI), indicatori di performance (KPI) e produttività collettiva attraverso l’IT Business.

Il programma propone competenze specifiche di


•    gestione del rischio (analisi del rischio e organizzazione di sistemi di disarter recovery e business continuity)
•    allineamento strategico (strategia della comunicazione e dell'informazione)
•    project management (organizzazione e gestione dei progetti e verifica dei risultati)
•    gestione di processi e sistemi (misurazione delle performance a livello organizzativo e a livello dei sistemi informativi)
•    aspetti normativi e contrattuali (contrattualistica e strategie di riduzione costi)
•    organizzazione aziendale (interna con il team building ed esterna con la customer experience)


tutte competenze estremamente richieste nel mondo aziendale e della Pubblica Amministrazione.

E’ un percorso di formazione completo, che utilizza standard e metodologie riconosciuti a livello internazionale, e offre agli allievi la possibilità di ricevere le relative certificazioni di competenza.

Le conoscenze base di Project Management (certificazione ISIPM-Base) saranno inquadrate nella metodologia europea Prince2, in rapida diffusione anche in Italia. La scelta di tali standard, ampiamente richiesti nel mercato del lavoro, rende l’intero percorso di studi estremamente professionalizzante.

L’allievo sarà formato sugli standard e metodologie CObIT e sugli standard globalmente riconosciuti nelle comunità di professionisti del’Audit e della Governance.
A corredo delle lezioni, sono previsti cicli di seminari di approfondimento e analisi di Case Studies sulle metodologie implementative degli standard all’interno di realtà aziendali importanti nel panorama italiano ed internazionale.

Perchè necessario accrescere le competenze in "Governance e Audit dei sistemi Informativi"?
Già prima della corrente crisi, l'ICT era considerato fattore strategico per raggiungere gli obiettivi coerenti con la mission aziendale. Ora, durante/dopo la crisi, viene richiesto ad Aziende e Pubblica Amministrazione una innovazione (attraverso l'ICT) in tempi stringenti e con poche risorse aggiuntive. Questo vincolo spinge ad una organizzazione caratterizzata da un sempre più attento governo dei contratti/progetti/servizi, con la giustificazione continua rispetto ai risultati e benefici attesi. L'approccio indicato richiede la chiarezza dei ruoli e delle interazioni da/verso tutti gli attori interessati: Direzione ICT, Direzioni Utenti, (eventuali) Fornitori ICT, Clienti/Cittadini/Imprese.

Perché un master Universitario in "Governance e Audit dei sistemi Informativi"?
•    Perché l’attivazione di un Master vuole soddisfare le richieste provenienti da aziende di produzione, aziende di servizi, enti pubblici e associazioni per sviluppare un percorso professionale qualificante;
•    Perché un Master Universitario dell’Università di Roma “La Sapienza” è preferibile rispetto ad un generico master, in particolare per il prestigio che questa vanta in tutte le discipline.
•    Perché vi è un preciso riconoscimento legale del titolo in Italia (legge n. 127 del 15 maggio 1997 e decreto n. 509 del 3 novembre 1999).
•    Perché il valore di questo titolo è riconosciuto anche all’estero.
•    Perché un Master in “Governance e Audit dei Sistemi Informativi” soddisfa il forte fabbisogno di accrescimento formativo che proviene da aree professionali emergenti legate al concetto di gestione efficace ed efficiente dei sistemi informativi aziendali.

A chi è rivolto questo master Universitario in "Governance e Audit dei sistemi Informativi"?
A laureati di secondo livello (laurea quadriennale/quinquennale o specialistica/magistrale) che operano o sono interessati a operare nel settore dell’IT Business presso la Pubblica Amministrazione o aziende private.
È indirizzato a persone che intendono accrescere la loro professionalità riguardo le problematiche relative alla gestione ed al controllo dei processi aziendali/amministrativi, con un punto di vista manageriale, organizzativo, normativo e   tecnologico.
Si tratta di un percorso part-time, con attività formative in aula concentrate in due giorni la settimana. Per facilitare la frequenza degli studenti lavoratori, le lezioni sono organizzate su due giorni la settimana: il venerdì pomeriggio ed il sabato mattina.
Nella fase conclusiva del Master è prevista la realizzazione di un Project Work finale, da realizzarsi in contesti aziendali o nella PA.

Perchè scegliere questo master Universitario in “Governance e Audit dei sistemi Informativi”?
•    Perché questo Master, fin dal suo nascere intende creare un forte collegamento tra il mondo accademico ed il mondo operativo. Ne sono testimonianza il patrocinio del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione ed il supporto di primarie istituzioni pubbliche e private. Nell’ultimo periodo le competenze relative al Master in Governance sono state citate come pre-requisito per la partecipazione a concorsi pubblici di alcune PA italiane.
•    Perché questo Master costituisce la risposta culturale e scientifica, alla crescente domanda, proveniente sia dalla realtà industriale sia dal mondo dei servizi, sia dalla Pubblica Amministrazione, di professionalità gestionali nel campo dell’ICT. Inoltre è prevista la possibilità di seguire i corsi del Master in qualità di uditori: questa possibilità è particolarmente utile alle persone prive di una laurea oppure interessate solo ad alcuni insegnamenti del Master.
•    Perché la qualità della formazione, che è fondamentale per un Master post-laurea, è qui realizzata con il supporto di avanzati strumenti e metodologie didattiche.
•    Perché il Master è a numero chiuso realizzando così la massima attenzione alle esigenze e alla preparazione degli allievi.
•    Perché questo Master fornisce agli allievi un percorso formativo valido per soddisfare le proprie esigenze di crescita professionale.