Cyber defence e simulazioni live fire: un approccio organizzativo e tecnico

Martedì 17 Dicembre 2013 PDFStampaE-mail
TITOLO:
"Cyber defence e simulazioni live fire: un approccio organizzativo e tecnico"

SPEAKERS:
Generale Umberto CASTELLI e Ten.Col. Marco DE FALCO (Comando C4 Ministero della Difesa)

DATA:
martedì 17/12/2013

LUOGO:
Dipartimento di Informatica - Aula SEMINARI, terzo piano, Via Salaria 113 - Roma

ORARIO:
ore 17.30

DURATA:
1 ora circa

ABSTRACT:
Le attuali strategie nazionali di cyber defence impongono, per risultare credibili ed efficaci, livelli di readiness elevati e skills consolidati. Per ottenere il raggiungimento di questi ultimi, diviene imperativo disporre di formazione, addestramento e soprattutto di verifiche esercitative che forniscano un ritorno di valutazione fedele delle proprie capacitá di cyber defence.
Tuttavia, la costruzione di un ambiente di simulazione realistico ed efficiente, e soprattutto controllabile, dove poter eseguire esercitazoni di cyber defence (CDX) sofisticate, pone problematiche di carattere tecnico ed organizzativo non indifferenti.
Le implementazioni sinora realizzate in questo settore sono ancora numericamente esigue ma comunque consistenti. In particolare, le CDX di tipo live fire (ovvero "a munizioni reali", cioé in cui si utilizzano strumenti di offesa reali, ancorché cibernetici) rappresentano la fattispecie piú interessante e tecnicamente stimolante, e sono realizzate principalmente da organizzazioni governative e/o militari in contesti multipartito internazionali.
La presentazione fornisce una breve panoramica degli attori tecnico-operativi di cyber defence a livello militare italiano e si sofferma sugli aspetti implementativi e organizzativi delle esercitazioni di cyber defence e sulle modalitá di partecipazione alle stesse, prendendo anche in considerazione le evoluzioni tecniche previste in ambito nazionale.

ATTI DEL SEMINARIO: CDX live fire